Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

BRINDISI-POTENZA 4-1

domenica 21 aprile 2013
BRINDISI-POTENZA 4-1Brindisi-Potenza=4-1 (32° Giornata – 15° Rit. - Serie D Gir. H – 21.4.2013)
Tabellino
Brindisi (4-3-3): Novembre, Bove (20’st Mboup), Staiano, Manco, Frasciello, Mirabet, Sireno, Laboragine (18’st Lucà), Tedesco, Pellecchia, Greco (12’st Procida).
A disp.: Agostini, Fusco, Bartoccini, Lanzilotti.
All.: Mr. Ciullo.
Potenza (3-5-2): Della Luna, Vaccaro, Savoia, Ambrosino, Schettino, Limatola (36’st Trerotola), Guarnera, Marra, Nuzzolese (12’st Sambataro), Lancellotti (24’st Restaino), Cibele.
A disp.: Scaldaferi, Sileo, De Feo, De Bonis.
All.: Mr. Passarella.
Arbitro: Sig. Guida di Salerno (ass. Vitaloni di Jesi e Fiammetta di Ancona).
Reti: 20’pt Pellecchia (B), 23’pt e 12’st Laboragine (B), 25’pt Tedesco (B), 34’st Cibele (P).
Note: temperatura mite, terreno in discrete condizioni, spettatori 500 circa, recupero 1’pt e ‘st.

Brindisi – Un Brindisi falcidiato da assenze per infortuni (Novembre in campo con un dito fratturato e Albano alle prese con vari acciacchi) e squalifiche (Cacace in difesa e Mariano a centrocampo), ma reduce dal bel pari esterno per 1-1 conquistato nello scontro diretto contro la Battipagliese e motivato al punto giusto, centra al “Fanuzzi” una vittoria importante in chiave salvezza per 4-1 contro il fanalino di coda Potenza, già retrocesso ma non per questo disposto a recitare la parte della vittima sacrificale.
La cronaca.
Primo tempo assolutamente di marca bianco-azzurra.
Dopo il primo quarto d’ora di gioco, caratterizzato da diverse occasioni create dai padroni di casa e da qualche sporadico tentativo da parte dei volenterosi rosso-blu lucani, il match si decide in appena 5’.
Al 20’, infatti, il Brindisi va in vantaggio: combinazione vincente in area tra capitan Laboragine e Pellecchia e sinistro preciso del n. 10 per l’1-0.
Al 23’ il raddoppio: Laboragine si fa trovare pronto per il tap-in vincente da sottomisura dopo una punizione calciata di sinistro a girare di Pellecchia respinta dalla parte bassa della traversa, con la sfera forse già oltre la linea prima del tocco finale del capitano bianco-azzurro.
“Uno-due” micidiale dei padroni di casa, che, non contenti, calano anche il tris al 25’: bel cross a centro area dello scatenato Pellecchia di sinistro e colpo di testa perentorio di Tedesco, al sesto gol personale festeggiato sotto la Curva Sud.
3-0 e gara virtualmente chiusa, ma ancora piacevole per merito di entrambe le squadre.
Dopo 1’ di recupero si va negli spogliatoi sul 3-0 per i padroni di casa.
Nella ripresa nessun cambio.
Al 12’ arriva anche il sigillo del 4-0, siglato ancora da capitan Laboragine direttamente su punizione calciata di destro sul secondo palo, con il portiere del Potenza tratto in inganno dalla traiettoria.
Al 34’, infine, il classico “gol della bandiera” del Potenza, realizzato da Cibele con un colpo di testa vincente sugli sviluppi di un corner.
Finisce, dopo 3’ di recupero, 4-1 per il Brindisi, che infila il settimo risultato utile di fila, sale così a quota 42 in classifica e, a due giornate dalla fine, ha ancora bisogno di un punto, da conquistare, se possibile, già a Matera domenica prossima in occasione del sempre sentito e difficile derby appulo-lucano, per festeggiare la matematica certezza della permanenza.
Ferdinando Garramone
Condividi su
Partners