Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Dieta di luglio, perdi peso velocemente e ti abbronzi

mercoled́ 4 luglio 2018
Dieta di luglio, perdi peso velocemente e ti abbronziLuglio è arrivato, siete pronte a mettervi a dieta? Consumando la frutta e la verdura di stagione non solo perdete peso, ma vi abbronzate anche più in fretta.
Ormai siamo in piena estate e sulla tavola arrivano tante delizie della terra. Dalle zucchine, ai fagiolini, passando per la lattuga, le melanzane, i peperoni e i porri. E mentre il mare ci regala tanti pesci buoni, sani e ricchi di Omega 3, come il dentice, l’orata, le sardine e la spigola, per la frutta c’è solo l’imbarazzo della scelta, fra susine, prugne, pesche, more, lamponi, anguria, melone, ma soprattutto albicocche.

Quest’ultime sono le vere regine dell’estate, ricche di proprietà nutritive e povere di calorie, sono ottime alleate della dieta e un super alimento che vi aiuterà a tornare in forma in breve tempo e con pochissimo sforzo. Zuccherine, morbide e fragranti, le albicocche sono il frutto ideale da mangiare quando arriva il caldo e abbiamo voglia di qualcosa che ci depuri e ci aiuti a mantenere la linea.

Questo frutto è perfetto se avete voglia di qualcosa di buono, 100 grammi di prodotto infatti apportano solamene 28 calorie. Se ne possono mangiare anche 4/5 al giorno per fare il pieno di sali minerali e vitamine. Le proprietà benefiche di questo alimento sono evidenti grazie al suo colore. Le albicocche infatti sono ricche di betacarotene e vitamina A, fondamentali per la salute della pelle, soprattutto d’estate, quando fra tintarella e continui bagni al mare, ha un maggiore bisogno di protezione.

Bastano anche solo due albicocche al giorno per poter ottenere il 100% del fabbisogno giornaliero di vitamina A, stimolando le difese immunitarie, fortificando capelli e unghie, ma anche la vista. Nella polpa di questo frutto si trovano anche vitamina C e sali minerali preziosi come potassio, ferro, magnesio, fosforo e calcio, ottimi per affrontare il caldo estivo, l’anemia e la stanchezza.

(Fonte: DiLei)
Condividi su
Partners